Ep. 12 – Bello significa bravo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Quante volte sei rimasto vittima di un marketing tutto fumo e niente arrosto?

Quante volte ti sei fatto irretire da promesse ed effetti sparasblindi dietro ai quali non c’era alcuna sostanza?

Personalmente mi è successo tante di quelle volte che non saprei manco da dove partire per contarle.

Ma non è questione che siamo tutti dei creduloni…

La colpa è di un bias: l’halo effect (o effetto alone)

L’Effetto alone è un bias che fa sì che l’impressione positiva di un singolo tratto di un individuo, oggetto o prodotto incida favorevolmente sulla valutazione di altri tratti non collegati al primo.

In poche parole è il responsabile di quell’associazione istintiva tipo bello quindi bravo, brutto quindi cattivo, ecc..

È il motivo che sta alla base per cui networker e formatori di dubbio genere si filmano in hotel lussuosi, location di lusso o con la Lamborghini presa a nolo.

In questo episodio io e Marco ti spieghiamo come non caderne vittima ma soprattutto come sfruttarlo nel copy e, più in generale, in ogni tua iniziativa di marketing.

Buon ascolto!

Togli le catene dal
Libro Nero della Manipolazione

Scarica ora il Libro Nero e metti le mani sulle 11 leggi del diavolo zoppo della manipolazione​

Scopri le 11 leggi del
Diavolo Zoppo della Propaganda prima dei tuoi concorrenti

Togli le catene dal Libro Nero della Manipolazione