Copywriting

Senso di colpa: come (non) usarlo per vendere di più

Il senso di colpa nasce dalla consapevolezza, a volte sbagliata, di aver commesso un errore e per questo aver provocato un danno a qualcuno… o anche a noi stessi.

È una sensazione nettamente peggiore della paura, della rabbia o della tristezza perché perdura nel tempo.

La buona notizia è che se riesci a evitare i modi sbagliati di usarla, può dare un grande impulso ai tuoi materiali di marketing.

Leggi Tutto »
Copywriting

Il più grave errore nel tuo copy te lo spiega un pagliaccio

Alcuni film hanno contribuito a rendere per molti l’immagine del pagliaccio qualcosa di inquietante.
Eppure non è sempre stato così.
Glurpo, un famoso pagliaccio degli anni ’50 ne è un esempio.
Se non sai chi è te lo presento nel link nel primo commento. Ci penserà lui a dirti cosa c’entra con il più grande errore che puoi commettere in fase di stesura dei tuoi materiali di marketing.

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

Terrorizzi il tuo cliente? Preparati a perderlo

Lorenzo il Magnifico in pieno Rinascimento fiorentino scriveva “Chi vuol esser lieto sia, del doman non v’è certezza”.
Qualche secolo più tardi anche Lovecraft confermava che “La più antica e potente emozione umana è la paura, e la paura più antica e potente è la paura dell’ignoto”.
Lato marketing però comporta un problema non da poco:
è l’unico tipo di paura che porta a restare immobili.
Per questo il tuo copy deve a tutti i costi evitare di installarla nella mente dei tuoi lettori.
Ecco come fare.

Leggi Tutto »
Copywriting

Copy D’Avena Vs. Copy Arrogante

Molti pensano che il copy sia solo questione di sales letter, articoli e mail.
Per forza.
Gran parte degli insegnamenti in materia che sono giunti da oltreoceano, traggono origine dal mercato degli infoprodotti.
Quando manca il prodotto vero, concreto, tangibile è ovvio che tutto il marketing si limiti a materiali “informativi”.
Ma il copy, quello vero, quello neuro, quello che è espressione del brand e del posizionamento, si può applicare ovunque.
Ecco come…

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

Il segreto della scimmia miliardaria per acquisire più clienti

È notizia recente quella della scimmia diventata miliardaria facendo trading sul mercato azionario.
È per questo che colgo l’occasione al volo per parlarti del bias che puoi imparare a manipolare da subito, appreso direttamente dalla storia del suo incredibile successo.
Tutto inizia con un esperimento…

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

Lezione di marketing dal complotto lunare

Ascoltavo distratta lo speaker finché una frase cattura la mia attenzione.

“E pensare che c’è ancora gente che crede che siamo stati sulla Luna.”

Stupita da quella frase, inizio a indagare. Ti racconto com’è andata perché i meccanismi che si sono messi in gioco nel mio cervello sono gli stessi che entrano in ballo quando un tuo cliente deve decidere se crederti o meno.
Ecco quali sono…

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

Prostitute del marketing? No, grazie

Moltissimi imprenditori vengono sempre più tentati dall’ingaggio di un volto famoso che possa dare visibilità al proprio brand, convinti che questa si traduca in piogge di soldi.
Non solo visibilità non vuol dire necessariamente più vendite, ma in alcuni casi associare il tuo brand al volto sbagliato può essere addirittura controproducente. Ecco cosa puoi fare invece…

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

Come creare il tuo manuale testimonianze partendo da zero

Hai presentato il tuo prodotto o servizio.
Hai spiegato che risolvi un problema.
Hai snocciolato tutte le ragioni per essere scelto.
Ora ti manca solo dimostrare che ciò che dici è credibile.
E no. Il fatto che tu dia la tua parola non è sufficiente.
Lo strumento più forte per stabilire la tua credibilità sono le testimonianze dei tuoi clienti, ma possono essere molto difficili da chiedere, ottenere e mettere in leva. Ecco come puoi fare!

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

Smetti subito di elemosinare recensioni

Ogni imprenditore sottovaluta le difficoltà che si nascondono dietro la creazione e l’organizzazione di una vera campagna testimonianze che funzioni come copy comanda.
No, non si tratta di mandare banalissime mail a nastro, supplicando qualche anima pia di lasciarti due righe di recensione su Google del tipo “tutti bravi, mi sono trovato bene”.
Quelle sono inutili, ecco invece cosa chiedere e perché…

Leggi Tutto »

Scopri le 11 leggi del
Diavolo Zoppo della Propaganda prima dei tuoi concorrenti

Togli le catene dal Libro Nero della Manipolazione