Bias cognitivi

Il Paradosso del Fabbro esperto che nessun cliente vuole pagare

C’era una volta un fabbro all’inizio della sua carriera.
Era bravo ad aprire qualsiasi porta, ma gli serviva tempo, fatica e forza bruta.
Negli anni diventa abilissimo e veloce nel suo lavoro… peccato che i suoi clienti non sembrano affatto apprezzare la sua straordinaria evoluzione.
È lo stesso problema che hanno molti imprenditori eccellenti che per colpa di un bias vedono il valore del proprio prodotto o servizio sminuito.
La percezione del lavoro è totalmente distorta al ribasso, a meno che…

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

Il marketing è un terno al lotto? C’è un motivo per cui te lo fanno credere

“La prima cosa che oggi fa un cliente è vedere il sito.”

“Tutti sono su Instagram, ci siamo aperti anche noi il profilo.”

“Questa fascia di età mi hanno detto che preferisce Facebook, abbiamo creato un gruppo lì.”

Il problema è che, in preda a tutta questa presenza online da gestire e rispettare, piuttosto che stare buoni e prendersi del tempo per pianificare una strategia e creare dei contenuti che valga la pena condividere, si entra in raptus di attività che quasi mai porta i frutti sperati.

Ecco perché succede e come gestire l’impulso a far tutto subito.

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

La qualità da sola NON vende, a meno che…

“La qualità è talmente alta che si vende da solo” è un pensiero molto diffuso tra gli imprenditori.
Un esperimento ti fa capire cosa succede se vendi un prodotto di qualità assoluta in un mercato reale, completamente falsato da altri parametri decisionali.

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

“No pubblicità!” Come distruggere quel divieto che rende il tuo cliente irraggiungibile

Guadagnare terreno, ritirare un prodotto, unire le forze, bombardare il cliente, abbassare la guardia, colpire il target, ecc.

I parallelismi con la guerra in termini di vocabolario sono ovunque.

Ciò che è ancora più interessante è che le strategie vincenti per superare le difese nemiche e vincere una guerra sono le stesse che servono a un’azienda per distruggere le barriere del cliente contro la pubblicità e conquistare la sua fiducia.

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

Perché amiamo i cattivi di Batman? (e perché c’entra col marketing)

Non c’è eroe senza antagonista, e Batman non è da meno.

Eppure, nonostante alcuni personaggi siano i cattivi, non possiamo non amarli.

Il motivo per cui alcuni malvagi riescono a farsi strada nel cuore delle persone si basa su un meccanismo che si innesca anche nel marketing.

… Ed è lo stesso che ti permetterà di far affezionare i tuoi clienti al tuo brand.

Leggi Tutto »
Copywriting

Il copy che fa seri danni. Ecco l’antidoto

Spesso, alla ricerca di tecniche, molti creano materiali di marketing che fanno seri danni e dimenticano cosa davvero serve nel copy affinché funzioni.
Un’esperienza d’acquisto serve l’esempio sul piatto d’argento.

Leggi Tutto »
Bias cognitivi

Colpevole, Vostro Onore! La confessione che aumenta le tue vendite

La perfezione non esiste, eppure la persistente ricerca di questa condiziona la vita di molte persone (e aziende).

Le conseguenze sono spesso costruzioni di maschere, senso di inadeguatezza, continui confronti e paragoni e, soprattutto, mettere sotto al tappeto ciò che consideriamo imperfetto o che potrebbe essere giudicato tale dagli altri.

Nascondere i punti deboli della tua azienda, non sempre è una scelta produttiva.

Anzi…

Leggi Tutto »

Scopri le 11 leggi del
Diavolo Zoppo della Propaganda prima dei tuoi concorrenti

Togli le catene dal Libro Nero della Manipolazione